Giornate Mondiali - logo verticale

novembre, 2020

30novTutti i giorniGiornata della Memoria delle Vittime della Guerra ChimicaDay of Remembrance for all Victims of Chemical Warfare

Introduzione

La Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica è un evento annuale che si tiene 30 novembre come ‘omaggio a tutte le vittime della guerra chimica’, nonché per ribadire l’impegno dell’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW) all’eliminazione totale della minaccia di armi chimiche, promuovendo in tal modo gli obiettivi di pace, sicurezza e multilateralismo.

Quando è nata Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica?

L’11 novembre 2005, durante l’ultimo giorno della Conferenza degli Stati membri delle Nazioni Unite, è stata riconosciuta ufficialmente la Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica. Inoltre, è stata approvata la proposta di Rogelio Pfirter di erigere un monumento all’Aia per commemorare tutte le vittime della guerra chimica.

Il 29 aprile è stato scelto come data per la celebrazione dell’evento perché la Convenzione sulle armi chimiche è entrata in vigore proprio quel giorno, nel 1997.

Perché la Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica?

La Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica nasce per sensibilizzare l’opinione pubblica, ma soprattutto i governi mondiali, poiché non tutti sono d’accordo sull’abbandonare quest’arma distruttiva.

Sebbene la maggior parte del mondo abbia rinunciato o distrutto le proprie scorte di armi chimiche a partire dal 2013, diverse nazioni devono ancora farlo. Cinque di queste: Angola , Birmania , Egitto , Israele e Corea del Nord, non hanno ratificato la Convenzione e sono sospettati di possedere armi chimiche.

È noto che anche la Siria possiede una consistente scorta di armi chimiche, e il segretario generale Ban Ki-moon lo ha fatto notare nel suo discorso del 2013, condannando la Siria per il suo presunto sfruttamento di armi chimiche nella guerra civile in corso.

Il 14 settembre 2013 gli Stati Uniti e la Russia hanno annunciato un accordo in base al quale la Siria avrebbe ratificato il trattato e rinunciato alle sue armi chimiche. Il governo siriano ha collaborato, e dal novembre 2013, tutti tranne uno dei 23 siti di armi chimiche dichiarati pubblicamente dalla Siria, sono stati visitati da ispettori internazionali che stanno smantellando il programma siriano di armi chimiche.

Cosa fare nella Giornata della Memoria delle Vittime della Guerra Chimica?

Non possiamo fare molto se non informarci sui drammatici eventi del passato, cercando di condividerli per non sbagliare in futuro.

COPIA I TAG E CONDIVIDI

#VICTIMSCHEMICALWARFARE #GIORNATAMONDIALE

X
Secured By miniOrange