Giornate Mondiali - logo verticale

giugno, 2024

17giuTutti i giorniGiornata Mondiale contro la DesertificazioneWorld Day to Combat Desertification

Introduzione

La desertificazione è causata principalmente dalle attività umane e dalle variazioni climatiche, ma non si riferisce all’espansione dei deserti esistenti.

Ciò si verifica perché gli ecosistemi delle terre aride, che coprono oltre 1/3 della superficie terrestre, sono estremamente vulnerabili allo sfruttamento eccessivo e all’uso inappropriato della terra.

Povertà, instabilità politica, deforestazione, allevamenti intensivi e cattive pratiche di irrigazione possono minare la produttività della terra.

Quando è nata la Giornata Mondiale contro la Desertificazione?

La Giornata Mondiale contro la Desertificazione nasce nel 1994, con lo scopo di creare un mondo in cui la neutralità del degrado del suolo fornisca una solida base per la riduzione della povertà, il cibo, la sicurezza idrica, nonché la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

L’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dichiara che ‘siamo determinati a proteggere il pianeta dal degrado, anche attraverso consumo e produzione sostenibile, gestendo in modo sostenibile le risorse naturali e adottando azioni urgenti sui cambiamenti climatici, in modo che possa supportare le esigenze del presente e quelle delle generazioni future’.

In particolare modo, l’obiettivo 15 afferma la determinazione a fermare e invertire il degrado del suolo.

Perché la Giornata Mondiale contro la Desertificazione?

La Giornata Mondiale contro la Desertificazione viene osservata ogni anno per promuovere la consapevolezza pubblica sugli sforzi internazionali per combattere desertificazione e siccità.

Questa giornata è un momento unico per ricordare a tutti noi che la neutralità del degrado del suolo è raggiungibile attraverso la risoluzione dei problemi, un forte coinvolgimento della comunità e la cooperazione su tutti i livelli.

  • Terra e siccità – Entro il 2025, 1,8 miliardi di persone sperimenteranno l’assoluta scarsità d’acqua e 2/3 del mondo vivranno in condizioni di stress idrico. Un pericolo naturale complesso e che invade lentamente con impatti socioeconomici e ambientali significativi e pervasivi che causano morti e migrazioni di persone più di qualsiasi altro disastro naturale.
  • Terra e sicurezza – Entro il 2045 circa 135 milioni di persone potrebbero essere sfollate a causa della desertificazione. Raggiungere la neutralità del degrado del suolo, ripristinando terreni già degradati, aumentando la gestione sostenibile del territorio e accelerando le iniziative di ripristino, è un percorso verso una maggiore resilienza e sicurezza per tutti gli esseri umani.
  • Terra e clima – Il ripristino degli ecosistemi degradati ha il potenziale di immagazzinare fino a 3 miliardi di tonnellate di carbonio all’anno. L’uso del suolo rappresenta quasi il 25% delle emissioni globali totali. La sua riabilitazione, unita ad una gestione sostenibile, sono elementi fondamentali per combattere i cambiamenti climatici

Cosa fare nella Giornata Mondiale contro la Desertificazione?

Per quanto possa sembrare strano anche in Italia si svolgono alcuni eventi per la Giornata Mondiale contro la Desertificazione. Partecipare ad uno di questi eventi è certamente la prima cosa da fare.

Ecco alcuni suggerimenti che ci sentiamo di darti pur sapendo che a volte si cade sul banale, è bene che questi vengano applicati ogni singolo giorno della nostra vita:

  • Acquistare prodotti ecologici certificati a basso impatto ambientale.
  • Prediligere i prodotti biologici.
  • Non sprecare acqua ne cibo.
  • Informare i tuoi conoscenti.

COPIA I TAG E CONDIVIDI

#COMBATDESERTIFICATION #WORLDDAYTOCOMBATDESERTIFICATION #WDCD #GIORNATAMONDIALE

X
Secured By miniOrange